Ritrattamento di due denti compromessi.

Dott. Jacopo Cioni

Il paziente si presenta in studio lamentando un dolore e una infiammazione gengivaria in regione 26, cioè al primo molare superiore sx. Ad un esame obbiettivo si evidenzia una carie destruente del 2.6 allocato sotto una ponte che si estendeva anche sugli elementi 2.5 e 2.4. Eliminato il ponte si eseguiva Rx.

prima 1

Si evidenzia che l’elemento 2.6 ha una forte compromissione che coinvolge l’intera corona dell’elemento e contemporaneamente si accerta un trattamento endodontico incongruo sia dell’elemento 2.6 che dell’elemento 2.4.

Rimossi i due perni dall’elemento 2.4 si trattano entrambi gli elementi mediante terapia endodontica corretta. Vengono ripercorsi i canali, eliminato il materiale introdotto in precedenza, detersi e disinfettati e poi sigillati tridimensionalmente mediante guttaperca e cemento endodontico.

dopo 1

Si esegue nuova radiografia appena terminata la nuova chiusura endodontica per valutare la correttezza del sigillo ottenuto e confermato anche da leggere fuoriuscite di cemento endodontico.

I due denti trattati sono stati ricostruiti mediante l’uso di perni in fibra e finalizzati con tre corone singole al posto di un ponte di tre elementi che univa i tre denti fra loro senza una reale necessità aumentando la ritenzione del cibo e complicando le manovre di igiene orale.

La terapia endodontica è una disciplina difficile ma è imprescindibile per ottenere una buona finalizzazione protesica e il mantenimento dei denti in arcata.

Dott. Jacopo Cioni

Jacopo

Ritrattamento di due denti compromessi.
Tag:                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.