Carie dentale

Dott. Jacopo Cioni

carieNella nostra bocca sono presenti molti batteri che, se non tenuti sotto controllo, crescono di numero e si organizzano in forme più aggressive. Formano una patina che si stratifica su denti e gengive che prende il nome di placca. La placca è una pellicola giallastra composta da batteri, residui di cibo e saliva e data la sua natura appiccicosa si deposita sui denti e sulle gengive; soprattutto nelle zone più difficili da pulire e cioè nei solchi dei denti, fra dente e dente e sul bordo gengivale. I batteri nella placca trasformano gli zuccheri che assumiamo mangiando in acidi. Una grossa quantità di batteri da origine ad una grossa quantità di acido che prima intacca lo smalto (come è fatto un dente) e creato una porosità superficiale, poi un “buco” da dove i batteri arrivano sino alla dentina moltiplicando la loro azione distruttiva. La cavità che si forma è la carie dentale. Questa cavità se non curata può arrivare a grosse dimensioni fino a distruggere progressivamente il dente. Un dente che ha sviluppato una carie non guarisce se non con l’intervento di un dentista.

solchi-occlusali-carie

Quindi per prevenire le carie è molto importante prevenire, sia con l’igiene orale quotidiana che facendo visite semestrali dal dentista.

La carie può colpire ogni parte del dente anche se più frequentemente si sviluppa negli spazzi interdentali, nei solchi o al colletto del dente.

La carie dentale si sviluppa più frequentemente nei bambini e dei ragazzi anche se la carie dentale è comune anche tra gli adulti e gli anziani. Ha un andamento a poussée cioè in certe età si sviluppa più frequentemente per poi avere intervalli più o meno lunghi.

Nei bambini e nei ragazzi è consigliabile in via preventiva sigillare i solchi dei denti per ridurre la percentuale di rischio di insorgenza in quel sito.

sigillatura

In ogni caso quando si ha il sospetto di una carie conviene non perdere tempo ed intervenire il più presto possibile, infatti le fasi iniziali sono più facilmente curabili e con interventi neno estesi ed onerosi, se si trascura il problema si possono avere complicanze come una penetrazione pulpare che poi porta alla devitalizzazione o una estensione tale da rischiare la perdita dell’elemento dentario.

A questo LINK un articolo che vi spiega quali sono i presidi per una corretta igiene orale e a questo LINK un articolo che vi spiega come ci si lava i denti.

Dott. Jacopo Cioni

Jacopo

Carie dentale
Tag: